Oggi odio l’uomo in quanto specie

Prima che Amèlie e il suo fantastico mondo invadessero Instagram e intasassero le bacheche del libro-di-facce con citazioni stucchevoli e zuccherose e tutti si sentissero improvvisamente più freak, più nerd e più geek e tutti sbandierassero a destra e a manca il loro essere eccezionali ma allo stesso tempo umili (l’antinomia è il paradosso dei nostri giorni), la gente faceva cose strane e amava cose bizzarre, solo che prima non sentiva il bisogno immanente di sbatterlo su un social network e/o modificarlo con i filtri seppia di I-Photo.

Quindi ecco di seguito dieci cose che amo, che odio e che trovo buffe:

Cose che amo:

-affondare le mani nella farina,
-affondare le mani nelle biglie,
-nuotare nella piscina con le palle,
-i capelli rossi (ma solo sugli uomini),
-la barba,
-le foglie che scricchiolano sotto i piedi,
-il rumore del velluto,
-l’intro di “Boys don’t cry”,
-mangiare la pasta della pizza cruda,
-i tatuaggi;

Cose che odio:

-il rumore della pipì,
-la puzza di sudore,
-la carta che taglia le dita,
-i piedi,
-l’incoerenza,
-le scottature,
-le croste sulle ginocchia che si fondono con le collant,
-i peli sul sedere,
-le tribute band,
-il natto;

Cose buffe:

-i peni in erezione (pensateci ora, a mente fredda e non ditemi che non vi fanno pisciare dalle risate) ,
-quando le lumache ti guardano,
-i photobomber,
-i funghi chiodini,
-le piante carnivore,
-gli ornitoinchi,
-le teste più grandi del corpo dei neonati,
-i gufi,
-le ciambelle,
-le lentiggini.

E sono sicura che molti di voi condivideranno parte di questo elenco, o no?

Torno a trafugare in camera pasta per la pizza, che se lo scopre l’Occhio di Sauron mi impala, ma prima vi lascio con l’aforisma partorito oggi:

“I metallari sono i miei cinesi”, ovvero che come a un occhio profano e poco avvezzo i cinesi sembrano tutti i uguali, così sono per me i metallari.

Ad maiora.

15 pensieri su “Oggi odio l’uomo in quanto specie

  1. Alcuni pensieri-flash leggendo i tuoi elenchi:

    Cose che amo:
    -affondare le mani nelle biglie = se lo fai abbastanza spesso e con la forza giusta puoi diventare un ninja
    -nuotare nella piscina con le palle = io lo faccio tutte le volte che mi tuffo ma non ci trovo niente di eccezionale
    -la barba = il mio numero di cellulare è 347…

    Cose che odio:
    -il rumore della pipì = how japanese… otohime! (http://cdn.ubergizmo.com/photos/2008/6/sound-princess.jpg)
    -il natto = how not japanese.

    • -ma poi esci fuori dalla piscina dicendo “Bazinga”?
      -l’aggeggio copripiscio lo avrei sradicato dal bagno e me lo sarei portato in Italia, il natto sta bene dove sta…
      -senti ma io è tutto il giorno che chiamo sto 347 ma non mi risponde nessuno! rotfl😀

  2. A casa mia il natto e’ ospite fisso. Io lo detesto, punto. Questo non toglie che la gentile consorte ne fa orrida scorta tutte le volte che finiamo al negozio etnico che se ne rifornisce, temo, solo per le nostre visite……..

    a.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...